Ciak! si gira!

Chiara |

Ma voi l'avete mai visto girare un film? Io no, fino a mercoledì 2 luglio quando il centro commerciale è diventato set cinematografico per alcune scene del film di Gianni Zanasi dal titolo provvisorio, ci hanno detto “La felicità è un sistema complesso”  con Valerio Mastrandrea e Hadas Yaron, una attrice israeliana, carina carina e un mito per chi ama il cinema italiano, come me, Giuseppe Battiston che però ai Gigli non c'era perché non aveva scene da girare. Peccato!

Allora quando sono arrivata ai Gigli Valentina era proprio davanti a Desigual dove c'era un gruppo di persone con una telecamera (forse un macchina da presa, mah) e c'era Mastandrea che girava “in borghese” con pantaloni chiari e t-shirt verde e parlava al telefonino, mentre la giovane attrice, piccola piccola, per la cronaca, se ne stava in un angolo con una giacca sulle spalle. Ah, il profumo del cinema che si mischia con quello dei negozi, un piacere grande per me! Abbiamo seguito alcuni ciak come quello da Coin con Mastandrea in abito “di scena” e poi non abbiamo resistito e lo abbiamo avvicinato. E' stato molto gentile e disponibile. La Valentina ed io siamo rimaste incantate anche quando lo abbiamo visto con il regista a pranzo da Il Lupo, proprio nell'angolo. E' stato tutto così travolgente che siamo state travolte anche noi dall'evento film anche perché era la prima volta che veniva girato un film nel “mio” centro commerciale preferito e poi che film! E' prodotto da RaiCinema! Ecco nella confusione generale abbiamo scattato qualche foto, ma voi non ci crederete non ci siamo fatte fotografare con Mastandrea, che chioppe!

Chiara